189998 - Cippo alle vittime dei massacri a “Le Vigne” – Castelnuovo di Garfagnana – (LU)

È un obelisco con base quadrata, alto circa 3 metri, che termina con una piramide sulla sommità. Su di esso sono raccolti i nomi delle vittime di tre stragi avvenute per rappresaglia in luoghi diversi: Convento dei Cappuccini, Le Vigne, Merlacchiaia.

Il cippo si trova in prossimità dell’ingresso del Cimitero di Castelnuovo di Garfagnana vicino alla località Merlacchiaia, dove avvenne la fucilazione di quattro delle tante vittime. Da questo luogo, guardando al di là del fiume Serchio, si intravede il Convento dei Cappuccini, uno dei luoghi toccati da questa serie di atrocità.

Alcuni di questi nomi (con qualche errore) si trovano anche nella: Loggetta ai Caduti di Castelnuovo di Garfagnana

Visualizza la mappa

Posizione

Nazione:
Regione:
Provincia:
Comune:
Frazione:
Le Vigne, Merlacchiaia e Convento Cappuccini
Indirizzo:
Cimitero di Castelnuovo di Garfagana- SS.445
CAP:
55032
Latitudine:
44.113641285346
Longitudine:
10.419443228867

Informazioni

Luogo di collocazione:
il cippo è posto all'esterno delle mura del cimitero ed è rivolto verso "le Vigne" al di là del fiume Serchio
Data di collocazione:
1999
Materiali (Generico):
Marmo
Materiali (Dettaglio):
Informazione non reperita
Stato di conservazione:
Insufficiente
Ente preposto alla conservazione:
Comune di Castelnuovo di Garfagnana
Notizie e contestualizzazione storica:
Nell'agosto del 1944 mentre il fronte si spostava sempre più a nord, in prossimità di Lucca, gli uomini della 36a Brigata Nera dovettero ritirarsi in diversi distaccamenti in Garfagnana, fra cui Barga e Castelnuovo, nell'albergo Il Globo che divenne sede della brigata nera a Castelnuovo e che il 19 settembre 1944 fu bombardato dagli alleati. La brigata fu così costretta a trasferirsi nel Convento dei Cappuccini, situato su di un colle che domina Castelnuovo e gran parte della valle del Serchio.
La sera del 22 settembre 1944 un gruppo di partigiani della Brigata Garfagnana della Garibaldi Lunense, impegnati nel tentativo di liberare Luigi Berni (#LB) ritenendo favorevoli le condizioni, si distolsero dall'operazione ed attaccarono il refettorio dei Cappuccini provocando il ferimento di quasi tutti i presenti.
Il 23 settembre 1944 nelle prime ore del mattino le brigate nere iniziano la loro rappresaglia fucilando immediatamente tre giovanotti che stavano vendemmiando in località Le Vigne: Duilio Cavallini, Edoardo Lazzarini, Alfiero Orazzini che lasciarono mogli e figli senza più sostegni (#CL).
Verso le ore dieci fu portato al comando delle Brigate Nere il partigiano Valori Bruno (#VB), precedentemente arrestato e rilasciato dai tedeschi. Le Brigate Nere ne pretesero la consegna e dopo pesanti maltrattamenti il Valori fu ucciso con un colpo alla nuca.
Nelle ore seguenti, un reparto delle Brigate Nere raggiunse la vicina località Le Vigne, incendiò case e capanne, saccheggiò quanto poté, distrusse quanto non riuscì a razziare, uccise il bestiame, minacciò e terrorizzò gli abitanti del posto.

Un altro reparto, attraversò il Serchio e verso le 16.15 in località Merlacchiaia, incontrò i fratelli Ottavio Bacci e Decimo Bacci, i fratelli Giovanni Guidi e Fernando Guidi, intenti a costruire un rudimentale rifugio antiaereo. Senza preamboli furono anch'essi fucilati, mentre Larino Guidi (il terzo fratello Guidi), fuggì e riuscendo a salvarsi.

Dal processo avvenuto nel dopoguerra, risulta che per festeggiare la carneficina di questi civili inermi, i militi della Brigata Nera continuarono a sparare per circa quaranta minuti e quando terminarono, non essendo ancora soddisfatti, saccheggiarono ed appiccarono il fuoco alle misere capanne.

Complessivamente il pesante bilancio fu:

uccisi il 23 settembre 1944 presso il Convento dei Cappuccini ore 7:
- Cavallini Duilio;
- Lazzarini Edoardo;
- Orazzini Alfiero.

Uccisi il 23 settembre 1944 presso il Convento dei Cappuccini ore 10:
- Valori Bruno

Uccisi il 23 settembre 1944 in Località “Merlacchiaia ore 16:30:
- Bacci Decimo (carabiniere), nato a Castelnuovo Garfagnana il 17 giugno 1924;
- Bacci Ottavio, nato a Castelnuovo Garfagnana il 13 marzo 1920;
- Guidi Fernando, nato a Pieve Fosciana 11 aprile 1916;
- Guidi Giovanni (carabiniere).

Fucilazione eseguita da soldati tedeschi presso il cimitero di Castelnuovo Garfagnana 6 novembre 1944 ore 10-18.30):
- Bargigli Antonio, nato a Campiglia Marittima il 2 maggio 1914;
- Marroni Ferruccio, nato a Gallicano l'11 marzo 1916;
- Simoni Telmo (nato a Trassilico il 20 maggio 1924).

Fucilazione eseguita da soldati tedeschi presso il cimitero di Castelnuovo Garfagnana il 6 novembre 1944 ore 18:30:
- Perenzi Natalina (nata a Camporgiano il 6 gennaio 1914);

Quella che segue è la testimonianza che Marcella Bacci, di Pietro e Cesira Bertolini, nata a Barga il 27 agosto 1927 e residente a Fornaci di Barga in via Nazionale N° 177, rese durante l'interrogatorio il 28 gennaio 1946, al maresciallo Carmine Conte, comandante dei Carabinieri Reali di Livorno, Stazione di Fornaci di Barga:

È comparsa la signorina Bacci Marcella in oggetto generalizzata, la quale interrogata in merito al foglio N° 17/184 del 21 corrente della stazione di Lucca circa i delitti commessi dalla brigada nera di Lucca in danno di suoi congiunti a domanda risponde.
Il 23 Settembre 1944 verso le ore 16:15 vidi Cinque o sei militi della brigada nera della apparente et uno di circa quaranta anni e gli altri dai 17 ai venti anni. Io non vidi detti elementi sparare contro mia sorella perché mi trovavo in casa.
Il fuoco di fucileria durò circa venti minuti e precisamente da quanto la brigada nera iniziò la fucilazione fino a quando io uscii da dietro al muro del Cimitero.
Non ho altro da aggiungere ed in fede di quanto sopra mi sottoscrivo.

Bacci Marcella


NOTE
#LB Luigi Berni nato a Bagno di Romagna (Forlì) nel 1894, trucidato al Passo delle Radici (Lucca) il 29 settembre 1944, contadino, Medaglia d'oro al valor militare alla memoria.
#CL Sia la moglie di Cavallini che quella di Lazzarini erano le sorelle di Alfiero Orazzini. Per questo motivo il massacro è ricordato anche come 'il massacro degli Orazzini'.
#VB Valori Bruno 22 anni, originario di Montelupo Fiorentino, residente a Castelnuovo di Garfagnana, appartenente al 3° Battaglione della Brigata Garfagnana della Garibaldi Lunense.

COORDINATE GEOGRAFICHE
Convento Cappuccini: 44.11297077626057, 10.413735358631227 (domina Castelnuovo di Garfagnana);
Le Vigne: 44.117359713454874, 10.420003044121957 (località in prossimità della località 'La Piella');
Merlacchiaia: 44.11059164655087, 10.425698348118495 (località vicinissima al cimitero).

LE LOCALITA'
Ad eccezione della località 'ai Cappuccini' il nome, la posizione e spesso l'esistenza di numerose località sono ormai sconosciuti perfino agli abitanti locali, perché si tratta di antichissime residenze nei poderi che col tempo sono stati abbandonati. Per ritrovarle, oltre che di una certa conoscenza del luogo, ci si è serviti di: http://www502.regione.toscana.it/geoscopio/castore.html?cmdUrlComp=N4IgxiBcDaoZIAuB7MBhAFgUzAaxADQgCGUoAtsgCZZQgCuAdmNngPKLYBOAzoSFkaIuATyjQADEQBqWHogCWALwXJGWAAIBOAGxUADgsIBGIiaJcA%2Bih5hijS2HmWaAGwXkFiYirVZLAGbIAObu5iAB9K6u1lz2PPrEXIKIIAC6RIgpolCMUa5E%2BsjIruIgAEoAKgAiAEKVALJoAIJoABIAotX8VS0AypVs5R3pRABuWFxQAMwAvrMEcHTEVFQACsj69Pr8pJBwagHiafMnQAAA&x=614327.85108519&y=4886000.955206&scale=2241.92137194067

ALTRE NOTE
- Piero Sebastiani, ne LA MIA GUERRA CON LA 36° B.N. descrive la scena in modo molto drammatico e parla di “raccogliere i caduti e aiutare i feriti” (pag.63), ma non risultano atti di morte in quella data né altre testimonianze in tal senso.
- Pare che il Valori, il giorno 22, avesse tentato, insieme a Poli e Bertoni, di liberare un altro partigiano, il Berni, detenuto a Castiglione. La cosa non riuscì. Sulla via del ritorno attaccarono un camion tedesco ma ci fu una reazione che li costrinse alla fuga. Al Valori la fuga non riuscì e fu catturato.

FONTI
isreclucca.it/luogomemoria/guerra-ai-civili/
http://www.straginazifasciste.it/wp-content/uploads/schede/CASTELNUOVO%20DI%20GARFAGNANA%2023.09.1944.pdf
http://www.isreclucca.it/wp-content/uploads/2016/08/Quaderni-di-Fare-Storia-Relazione-Merlacchiaia.pdf
http://www.isreclucca.it/wp-content/uploads/2016/08/Testimonianza-di-Giampiero-Orazzini.pdf
https://www.anpi.it/donne-e-uomini/1406/luigi-berni
https://www.pietredellamemoria.it/pietre/stele-al-partigiano-luigi-berni-foce-di-terrarossa/
https://www.pietredellamemoria.it/pietre/monumento-ai-caduti-di-campaiana/
https://segretidellastoria.wordpress.com/2017/11/19/i-fucilati-di-castelnuovo-di-garfagnana/

Contenuti

Iscrizioni:
PER LA GIUSTIZIA
INSORSERO

PER LA LIBERTÀ
CADDERO

23 SETT. 1944
BACCI DECIMO
BACCI OTTAVIO
CAVALLINI DUILIO
GUIDI FERNANDO
GUIDI GIOVANNI
LAZZARINI EDOARDO
ORAZZINI ALFIERO
VALORI BRUNO

6 NOV. 1944
BARCIGLI ANTONIO
MARRONI FERRUCCIO
PERANZI NATALINA
SIMONI TELMO

1999

IST. STOR.
RES. LUCCA

COMUNE DI
CASTELN. GARF.

COMUNITÀ MONTANA
Simboli:
Informazione non reperita

Altro

Osservazioni personali:
Il punto sulla mappa indica dove sorge il piccolo obelisco.
Le coordinate geografiche dei luoghi (poco distanti dal cimitero) dove avvennero i massacri sono:
Convento Cappuccini: 44.11297077626057, 10.413735358631227 (domina Castelnuovo di Garfagnana);
Le Vigne: 44.117359713454874, 10.420003044121957 (località in prossimità della località 'La Piella');
Merlacchiaia: 44.11059164655087, 10.425698348118495 (località vicinissima al cimitero).

Ad eccezione della località 'ai Cappuccini' le altre denominazione locali, la loro posizione geografica e spesso l'esistenza, appaiono solo mappe antiche, raramente su quelle attuali e sono ormai sconosciute perfino agli abitanti di oggi, perché si tratta per lo più di antichissime residenze e poderi da tempo abbandonati dei quali è andato perduto perfino il ricordo. Per ritrovarle, oltre che di una certa, appassionata conoscenza del luogo, ci si è serviti di: http://www502.regione.toscana.it/geoscopio/castore.html?cmdUrlComp=N4IgxiBcDaoZIAuB7MBhAFgUzAaxADQgCGUoAtsgCZZQgCuAdmNngPKLYBOAzoSFkaIuATyjQADEQBqWHogCWALwXJGWAAIBOAGxUADgsIBGIiaJcA%2Bih5hijS2HmWaAGwXkFiYirVZLAGbIAObu5iAB9K6u1lz2PPrEXIKIIAC6RIgpolCMUa5E%2BsjIruIgAEoAKgAiAEKVALJoAIJoABIAotX8VS0AypVs5R3pRABuWFxQAMwAvrMEcHTEVFQACsj69Pr8pJBwagHiafMnQAAA&x=614327.85108519&y=4886000.955206&scale=2241.92137194067

Gallery